martedì 4 aprile 2017

CLOURPOP COSMETICS SUPER PRESSED PIGMENT (FANTASY, TOO SHY, SLAVE2PINK) REVIEW / RECENSIONE

E' già da un paio d'anni che sul web si sente parlare dei prodotti Colourpop, e a ben donde.
Sono economici, hanno una grande varietà di colori, texture e finish e standard qualitativi, dicono, elevati.

Sebbene ogni uscita sollevi sempre un gran polverone mediatico, ed è praticamente impossibile fare un giro sui social senza imbattersi in un'immagine relativa ai loro prodotti, quando si cercano recensioni i pareri sono molto polarizzati: c'è chi ama il brand alla follia, chi aveva grandi aspettative ed è stato deluso, chi odia assolutamente questi prodotti.

Oggi vi dirò il mio parere su alcuni pezzi della linea Super Pressed Pigment.


Riguardo i suoi ombretti (sia i Pressed Pigment che gli Shock Shadow classici) l'azienda specifica che, in virtù della loro formula, il tappo della jar va riposto immediatamente, chiudendo l'ombretto subito dopo il suo utilizzo per preservare "la magia", ovvero la particolarissima texture del prodotto e la sua scrivenza. L'azienda aggiunge, inoltre, che il modo migliore per usare questi ombretti è con le dita.

Cosa vuol dire questo?

Gli ombretti Colourpop hanno una texture davvero insolita. Non sono cremosi, non sono in polvere, non sono compatti, non sono neanche cream to powder. Assomigliano ad ombretti compatti, ma toccandoli è come se il materiale di cui sono composti, i pigmenti, avesse un'anima intrinsecamente grassa, cremosa, ma dalla consistenza abbastanza asciutta da potersi considerare ombretto in polvere compatta. E' come se fossero ombretti compatti talmente burrosi al tatto da essere quasi cremosi, ma non abbastanza cremosi da essere considerati ombretti in crema. Essendo una texture dalle componenti così fuse, così impalpabile e sottile, consente un gioco di riflessi e di luminescenze che si colloca su tutto un altro livello rispetto a dei normali ombretti, perché consente di giocare su trasparenze, sottotoni e sovratoni,

La sottigliezza della texture, però, ha un importante risvolto della medaglia. Se l'altissima concentrazione di colore, unita ad un fallout minimo, consente una resa su dita (per intenderci, quando andate a toccare il prodotto e ne prelevate un po' con il dito) eccelsa, perché il prodotto aderisce perfettamente alla pelle rilasciando immediatamente un colore pieno e senza polveri/crema in eccesso, andando a posizionarsi sulla pelle come un vestito aderente, quasi una seta leggera, allo stesso modo aderirà ben poco ai pennelli, che essendo divisi in setole e non avendo la compattezza della pelle umana, non riescono a fondersi con gli ombretti come farebbe la superficie delle dita.
E' qualcosa di molto difficile da spiegare, e non so se io ci sia riuscita. Chi possiede un ombretto Colourpop saprà di cosa parlo.

Tutto ciò implica che questi ombretti siano praticamente inutilizzabili per lavori grafici e di precisione, ma che siano ottimi per creare punti di colore, dimensionalità, tridimensionalità, sfaccettature improvvise e riflessi inusuali. Li considero alla stregua di microglitter: ottimi per arricchire ed impreziosire un makeup con riflessi luminosi, non per costruirne le basi.

Ovviamente questo ha generato notevole disappunto in coloro che si aspettavano un colore pieno anche con il pennello. Posso capirlo, un po' rode anche a me. Piacerebbe anche a me poter creare makeup di precisione con colori così spettacolari, e penso che tutto sommato l'azienda abbia le potenzialità di produrne altri dalle performance ancora migliori. Però credo anche che se si rendesse più scrivente un ombretto del genere si perderebbe in parte quella resa traslucida che lo rende così particolare e così ricercato.

Ora, bando alle ciance, passo subito a descrivervi i prodotti che ho acquistato.


Prezzo: 5$
Reperibilità: Colourpop Cosmetics , ma credo che anche altri siti online ce l'abbiano.





Slave2Pink: E' un rosa elettrico, accesissimo, neon, con perlescenze lilla/azzurri. La prima cosa che ho esclamato quando l'ho swatchato è stata: "Madre santissima!!!". E' veramente un colore unico e i suoi riflessi sono incredibilmente difficili da catturare in foto, in cui sembra un ombretto banalissimo. Si applica con facilità, necessita di essere picchiettato più volte per intensificare al massimo il colore, che è molto modulabile. Quando lo si applica si continua ad avere quella stranissima sensazione di toccare qualcosa di impalpabile, leggero, senza grana, senza spessore. Con un primer dura tutto il giorno, senza primer sbiadisce leggermente.  Il problema è che il rosa presente nell'ombretto mi macchia la pelle, quasi come l'ombretto Savage della Urban Decay. Fortunatamente non mi fa reazione allergica, ma non nascondo che la cosa mi infastidisca parecchio, perché dopo la fase di struccaggio resto con le palpebre praticamente violacee. E' qualcosa che molti prodotti rosa/fucsia fanno, e vorrei capire che pigmento usino per produrli e se sia nocivo.















Too Shy: E' praticamente un sogno sotto forma di ombretto. La Colourpop mi ha venduto forfora di unicorno in scatolo. Magico. Lo descriverei come il colore dell'abito di Cenerentola (il film, non il cartone), o come il pervinca dell'abito di Aurora della Bella Addormentata, se non fosse per i rifessi azzurri/rosati in superficie che lo rendono così cangiante. Ha una scrivenza ed un payoff superiore a quello di Slave2Pink, e non macchia la pelle. Resiste tutto il giorno con un primer, sbiadisce un po' senza primer.E' l'inizio di una grande storia d'amore.





























Fantasy: Come Slave2Pink, macchia la pelle (anche se in misura leggermente inferiore). Però ragazzi, è stupendo. E' un violetto su base calda con dei bei riflessi rosa, lilla/azzurro e mi sembra di intravederne anche qualcuno argentato. Come gli altri, è un colore che necessita di essere costruito, e dura tutto il giorno con e senza primer, anche se nell'ultimo caso la sua intensità va leggermente scemando (niente di drastico).
























In conclusione, nonostante il fatto che le colorazioni rosa macchino la pelle, ricomprerei questi ombretti altre 500 volte. Il fatto che abbiano così tanti riflessi, che siano così preziosi e ricercati, che catturino la luce in modo assolutamente unico e che non facciano strato mi fa amare questo genere di prodotto!

Io ora vi lascio ma vi anticipo che a breve pubblicherò anche la recensione sugli altri 3 ombretti che possiedo, questa volta della linea Super Shock Eyeshadow, e sui rossetti che ho acquistato.

Voi possedete qualcosa di colourpop? Che ne pensate?


Un bacio a tutti,

Valeria.


Ps: di recente ho partecipato ai NYX Face Awards, trovate la mia partecipazione qui

2 commenti:

  1. Caspita, questi colori son veramente fantastici!
    peccato che macchino la palpebra.
    Io devo ancora decidermi ad acquistare qualcosa... è che c'è troppa troppa scelta cavoli :D

    gloriamakeupfm.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco hahaha! Io ho passato una settimana intera sul sito per capire cosa acquistare, ho seriamente sudato freddo nel momento di eliminare alcuni articoli dal carrello XD

      Elimina