venerdì 30 dicembre 2016

TRUCCO per CAPODANNO con GLITTER e LABBRA SCURE


Salve a tutte e a tutti! 
Oggi ho deciso di pubblicare sul blog il tutorial di un trucco che ho fatto il giorno della vigilia di Natale, e che voglio proporvi per Capodanno. E' un trucco molto intenso, scuro, con dei punti luce intensi dati dai glitter argentati e le labbra super scure, sul viola. Le tonalità sono tutte fredde: malva, blu notte, argento, color orchidea, prugna scuro. Che ve ne pare? Vi lascio in basso la lista dei prodotti usati.







OCCHI

Urban Decay Primer Potion
Nabla Cosmetics Brow Pot Neptune
Wycon Cosmetics Eyeshadow n7
Neve Cosmetics Pastello Paradox
Sleek MakeUP Bad Girl Palette (il blu matte)
NABLA Cosmetics Brow Pot Neptune, Circle, Frozen, Cattleya, Pegasus, ChatterMark
Urban Decay Cosmetics Mascara Perversion
Lit Cosmetics Cher Glitter

LABBRA
NYX Professional Makeup Italy Vancouver Soft Matte Lip Cream

VISO
Guerlain Lingerie de Peau 
Neve Cosmetics Nascondino Double Concealer Light
Wycon Liquid Concealer 
Kiko Radiant Baked Powder 
Anika Diamond Powder 01
Finis Terre Illuminosa 

lunedì 19 dicembre 2016

GOLDEN CHRISTMAS: trucco natalizio oro e verde

Volevo proporvi un trucco natalizio sui toni dell'oro e del verde, che banalità. Ho deciso di giocarmela cercando di fare ciò che so fare meglio, un cut crease.

Ecco, dunque, che, armata di matite sfumabili, aquacolor e un trilione di ombretti, ho fatto questo cut crease tanto simpatico, ma che mi sta un po' di merda, diciamolo.





Sulla palpebra mobile ho provato a realizzare la sfumatura un po' cangiante che vedo spesso fare alla bravissima Apropo Makeup (andate su instagram e seguitela, è sinceramente fenomenale), Ovviamente io non ho neanche un quarto della sua bravura, ma uno ci prova!
Vi ho allegato anche una foto fatta con un tipo di luce diverso. In questo modo, anche se più cupa, si riescono a vedere bene i riflessi. Non so come mi sia uscita, smanettando con la reflex, ma spero di farne altre dello stesso tipo, perché lo stile è proprio figo, molto elegante e fa pure atmosfera.
Che bel linguaggio tecnico XD

Ad ogni modo, vi lascio la lista dei prodotti usati

OCCHI
Neve Cosmetics Pioggia Acida, Fenice, Human (sulla palpebra mobile)
Neve Cosmetics Polline e Disgelo (arcata sopraccigliare e angolo interno)
Neve Cosmetics Pastello Kea (base del cut crease, rima interna)
Lit Cosmetics Clearly Liquid Base (palpebra mobile)
Kiko Milano Infinity Eyeshadow 268, 262 (palpebra fissa, piega, palpebra inferiore)
Nabla Cosmetics Brow Pot Neptune (sopracciglia)

LABBRA
Limecrime Velvetines Zenon

VISO
Bourjois Healthy Mix Foundation Light Vanilla
Neve Cosmetics Cipria Flat Perfection Drama Matte (la sto amando, è come la Hollywood ma più versatile e consente di dosarla meglio)
Neve Cosmetics Monday Rose Blush
Neve Cosmetics Disgelo (illuminante)
Anika Makeup Diamond Powder 01 (Terra)

venerdì 16 dicembre 2016

NABLA COSMETICS BROW POT NEPTUNE Recensione / Review

Ebbene si, mi è arrivata la reflex. Ebbene si, non so ancora usarla. Ebbene si, sto cercando di capirci qualcosa e mi rifiuto di usare la modalità automatica. Non farò mai la bimbaminchia che si vanta della propria presunta abilità fotografica mostrando scatti a caso con una reflex a caso! 

Sto divagando. 

Ad ogni modo, mentre mi sforzo di capire il funzionamento della reflex e di aprire faticosamente la mia mente ad una nuova e per me sconosciuta forma d'arte, questi sono gli scatti migliori che son riuscita a fare.

Ho deciso di inaugurarla con la Brow Pot Neptune di Nabla. 

Le Brow Pot sono dei prodotti in crema, contenuti in una jar a mo' di eyeliner, che, prelevati con un adeguato pennellino, servono a definire, riempire e sagomare le proprie sopracciglia a seconda delle esigenze. 
Io ho scelto Neptune, un marrone non troppo scuro, di una tonalità abbastanza neutra/fredda. 
Devo dire che si accorda perfettamente ai miei capelli, ma leggermente meno alle mie sopracciglia, i cui peli sono solo un pochino più scuri. 
In realtà, la cosa mi fa comodo. Quando uso prodotti dello stesso colore delle sopracciglia mi sembra che l'effetto sia troppo duro e marcato sul mio viso, e la cosa mi disturba perché mi incupisce lo sguardo. 
Neptune, invece, mi garantisce un colore molto naturale.





Ho sentito molte persone lamentarsi della consistenza e della resa estetica del prodotto e rapportarlo a quello di altri prodotti simili.
Essendomela cavata sempre con ombretti vari e non possedendo altri prodotti per sopracciglia, vi dico la mia.
Io uso questo prodotto con un classico pennellino angolato da eyeliner. Ovviamente, se intingo il pennellino senza un minimo di lavorazione, il prodotto si accumulerà sulle setole laterali e il tratto risulterà disomogeneo. Per questo il prodotto va lavorato bene sul pennello, scaricando il prodotto in eccesso su una superficie piana (io uso la parte interna del tappino). Se non fate attenzione potrebbe rilasciare piccoli grumetti, ma non perché il prodotto sia secco, in realtà è solo molto corposo e denso. E' per questo che consiglio a tutti di lavorarlo con attenzione e solo dopo essere certi di aver posizionato bene il prodotto sul pennello di procedere all'applicazione. Una volta acquisito manualità, si capirà facilmente che il prodotto consente di regolare il dosaggio, l'intensità, la sfumatura il tipo di tratto, e bisogna solo prestare un minimo di cura.
Per questo motivo, ritengo che non sia un prodotto per principianti né per chi ha fretta e necessita di un prodotto che sistemi velocemente le sopracciglia.




Per quanto riguarda la resa, trovo che si fissi in maniera superba e resista a tutto. La mano su cui ho fatto gli swatches è andata incontro a più di un lavaggio, anche con sapone, e il prodotto non si è minimamente scalfito. Ho dovuto scrostarlo con le unghie (la mia pigrizia mi impediva di prendere lo struccante bifasico, con il quale si rimuove con facilità).

Qui di seguito trovate una foto dei prodotti che uso per la mia routine sopracciglia: correttore liquido Wycon, pennellino a lingua di gatto di una vecchissima palette Urban Decay, che sta ormai perdendo peli ed è tutto sporco, pennellino angolato di un kit Sephora acquistato da mio zio a New York. Come sono professional, eh?


Trovate le Brow Pot sul sito Nabla, in alcuni store online e nelle Bioprofumerie, al prezzo di 11,90 euro.

lunedì 5 dicembre 2016

NEVE COSMETICS DRAMA EMPIRE COLLECTION SWATCHES/ PREVIEW

Questo articolo avrebbe dovuto uscire una vita fa, ma il pre e il post laurea mi hanno devastato fisicamente e mentalmente.  Laurearsi in trasferta (abito a Napoli, ma ho studiato per 2 anni da fuorisede alla Sapienza di Roma, per chi non lo sapesse) è stato veramente distruttivo, e ora sto cercando di recuperare forze.

Ma parliamo di cose serie, serissime.

La collezione natalizia Neve Cosmetics Drama Empire Collection consta di 6 Pastello e una cipria.

Oggi parleremo delle Pastello.

Credo che sebbene la collezione calzi a pennello con questa stagione, in cui comunemente le tonalità più usate sulle labbra virano maggiormente ai toni più spenti e cupi, forse manca un po' dello spirito natalizio e dei contrasti che tutte ci aspettavamo.

In questo caso abbiamo un ampio range di tonalità correlate al rosso, ma mai un rosso classico.

Sono tutte matite che virano al mattone, al berry, a toni più accesi o più spenti.

Ma bando alle ciance, andiamo a vedere swatches e comparazioni


Ho dovuto fare una piccola modifica ad una foto pubblicata da me, qualche giorno fa, su facebook. Avevo invertito i nomi di due Pastello, vogliate scusarmi per la distrazione!

MOTION: Non so se esista come definizione, ma lo definirei un color fragola caldo. E' vivace ed abbastanza squillante, ma sembra attutito da un pizzichino di bianco.

CULT: E' un arancio spento, di media intensità, non troppo squillante e sporcato da una punta di marrone. Trovo estremamente difficile portarlo, come colore, ma mi inventerò qualcosa!

IDOL: Lo definirei un amaranto spento. E' un colore portabile, un po' cupo ma discreto. Mi piace molto perché sembra essere abbastanza bilanciato, neutro.

STATUS: Va bene definirlo come un rosso cupo e caldo? Forse dalla foto sembra un pelo più freddo.

FLASHBACK: Penso vada bene definirlo come un mattone scarico, non cupo e non eccessivamente caldo.

FOCUS: E' un marrone medio abbastanza caldo da sembrare quasi aranciato, un colore che ultimamente ho visto molto in giro su Instagram, specialmente tra le ragazze latino americane. Mi piace parecchio, e penso che insieme a Status sia il mio pezzo preferito della collezione


Ecco ciò che penso delle matite, che ho avuto modo di provare in questi giorni, con molta cura e più di una volta.

RESA E COMFORT: Sono certamente di un opaco cremosetto, non esattamente vellutato, e credo dipenda dalla mancanza di siliconi e cosine del genere. Per questo, non seccano eccessivamente le labbra, ma non sono neanche propriamente idratanti. Un opaco tranquillo, ecco. Sono abbastanza confortevoli. Non tendono ad andare nelle pieghe, a spostarsi, a farsi trovare sui denti a tradimento (ma questo forse dipende dal quantitativo di prodotto usato e dalla conformazione delle vostre labbra) e non fanno bricioline di prodotto. Non si accumulano nell'interno labbra.

DURATA: Hanno una durata ottimale, ma non sono quel genere di prodotto che dura ad oltranza qualsiasi cosa facciate. Diciamo che se fate attenzione al momento dei pasti, cercando di mantenere un contegno e di limitare lo sbrodolamento con i piatti più oleosi, dovrebbero durare tranquillamente, sbiadendosi un po' al centro labbra. Nulla che un ritocco al volo non possa sistemare. Il colore perde un po' di brillantezza dopo diverse ore, ma è qualcosa che molti rossetti fanno. Tutto sommato sono soddisfacenti dal punto di vista della durata.






COMPARAZIONI




1)Pastello Aragosta Neve Cosmetics
   Pastello Cult Neve Cosmetics
   Wacky Lipsticks Miss Grace Mulac Cosmetics
   Wacky Lipsticks Sorbet Mulac Cosmetics

Poiché non avevo nulla che si avvicinasse anche solo lontanamente a Cult, ho deciso di paragonarlo a tonalità calde ma differenti per farvi comprendere meglio il colore. Sebbene Cult abbia sia una punta di rosso, che una punta di marrone, che una punta di arancio, risulta dissimile da tutti questi colori. Aragosta è molto più rosso-corallo, Miss Grace più sheer, più marroncino-rosato, Sorbet più arancio e più squillante.
La consistenza è molto più simile a Sorbet che a Miss Grace. Al contrari di Aragosta, inoltre, non ha microperle riflettenti.
Se vi viene in mente qualche altro rossetto con cui compararlo non esitate a farmelo sapere, io vedrò se c'è nel mio arsenale.







2) Wacky Lipsticks Lady Mary Mulac Cosmetics
     Pastello  Motion Neve Cosmetics
     Wacky Lipsticks Marilyn Mulac Cosmetics
     Vernissage GlossMultiforn Neve Cosmetics
     Apocalips Lip Tint Apocaliptic Rimmel London
     Soft Matte Lip Tint San Paulo Nyx Cosmetics
     Soft Matte Lip Tint Antwerp Nyx Cosmetics

Questi paragoni sono già più interessanti. Lady Mary è più rosso e più acceso, Marilyn è un paragone azzeccatissimo. Sembra esattamente sulla stessa scia di Motion, di cui condivide l'incertezza tra rosa fragola caldo e rossiccio, ma al contrario di Motion ha una componente più vivace, accesa, intensa. Motion è spento da un pizzico di bianco in più. Multiform è la sua versione fatta gloss, ma vagamente più rosata. Apocalips non c'entra una mazza. E' più intenso, più fucsia, più scuro.San Paulo ci assomiglia davvero tantissimo, è incredibile. E' solo vagamente più rosato. Antwerp vira troppo al rosa caldo, invece,




3) Pastello Labbra Delirium Neve Cosmetics
    Pastello Labbra Status Neve Cosmetics
    Pastello Labbra Sfilata/Amaranto Neve Cosmetics
    Kate 09 Rimmel London Lipstick

Per Status ho pensato che fosse interessante un paragone con altri Pastello Neve che, dai miei ricordi, potessero assomigliargli. Mi sbagliavo. Delirium ha la stessa intensità e la stessa profondità di Status, ma vira molto di più al violaceo. Sfilata è più vivace ma meno profondo, e soprattutto molto più berry. Il rossetto Rimmel Kate 09, che tantissime di voi avranno (anni fa ci fu un boom di questi rossetti, e questo era uno dei più gettonati) è più rosso ciliegia. Più intenso, più vivace, più puro come colore, non spento da componenti bianche/grigie.





4) Smart Lip Pencil 711 Kiko Makeup
Pastello Idol Neve Cosmetics
Smart Lip Pencil 709 Kiko Makeup
Pastello Status Neve Cosmetics

Non avendo altri paragoni interessanti da fare, ho voluto fare una prova con due matite Kiko che reputavo simili, una per la componente grigiastra/spenta, l'altra per la componente rosata che attribuisco ad Idol. Entrambe sono davvero diversissime, ed estremizzano quelle due componenti che percepivo all'interno della matita Neve. Ho voluto, inoltre, affiancarla a Status, della stessa collezione, giusto per un paragone ravvicinato. Status è più rossa e più calda, Idol è più fredda e con una componente vagamente rosa.





5) Vernissage Gloss Golconde Neve Cosmetics
    Wacky Lipsticks Mou Mulac Cosmetics
    Pastello Focus Neve Cosmetics
    Pastello Confusion Neve Cosmetics

Considerandoli tutti rossetti alla Kylie Jenner, ho deciso di fare un paragone tra i marronastri nel mio arsenale. Meh.
Golconde è ovviamente lucido, più marrone e più rosato. Mou è più chiaro, più rosa, con una punta di giallo in più e con meno rosso. Confusion è più marrone, più scuro e più freddo. In confronto Focus è decisamente più scuro di Mou, più arancio di tutti.





6) Pastello Aragosta Neve Cosmetics
    Pastello Flashback Neve Cosmetics
    Pastello Cult Neve Cosmetics
    Vernissage Gloss Neve Cosmetics
    Euphoria Covergirl Lipstick
    05 Mat Lipstick Lilla Lab

Non avendo nulla di meglio o di simile a cui paragonarlo, l'ho paragonato con cose un po' a caso.
Aragosta è più chiaro e assolutamente corallo. Non sono neanche lontani parenti. Cult è ovviamente tre volte più arancio. più vivace e più chiaro, ma condividono forse una nota rossiccia di base. Golconde , Euphoria e il rossetto 05 sono mondi a parte, universi paralleli che non vale neanche la pena di descrivere.




Vi ricordo che sul sito c'è una bellissima promozione natalizia. Spese di spedizione ad 1 euro e sconti del 15% su tutto il catalogo! http://www.nevecosmetics.it/it/


Un bacione,

Valeria

lunedì 21 novembre 2016

NEVE COSMETICS CREMA VISO SUBLIME / CREMA VISO ESOTICA REVIEW / RECENSIONE



Buongiorno/sera amici e amiche. Oggi vi parlo di un paio di creme che mi sono state recapitate gentilmente da Neve Cosmetics. Sapete quanto io adori il marchio (e no, non sono di parte solo perché mi inviano dei tester ) e sapete anche che non esito a dire la mia se il prodotto non mi piace. 

Oggi è la volta di un paio di creme che non mi hanno convinta del tutto, e vi spiegherò il perché.

PREMESSA: ho una pelle tendente a screpolarsi. Ho molte zone secche, specialmente attorno al naso, ai lati della fronte attorno alle labbra e attorno agli occhi, ma il resto del viso è normale. E' una pelle davvero molto sensibile sia agli sfregamenti, sia agli agenti atmosferici ma anche ad elementi troppo pesanti come olii troppo ricchi, burri, persino agli idrolati.


CREMA VISO ESOTICA

Il sito la descrive così:

Idratante viso deliziosamente ricca e corposa per coccolare anche le pelli più secche.

Formula semplice, texture delicata e tanti ingredienti naturali: la nostra ricetta per una pelle felice!

Ingredienti attivi:
- Olio di noci di macadamia dalle proprietà nutrienti ed elasticizzanti
- Olio di bacche di acai antietà naturale ricco di vitamine, antiossidanti e minerali
- Burro di karitè dermoprotettore, elasticizzante, emolliente.
- Filtri UVA e UVB per proteggere quotidianamente la pelle dai raggi solari responsabili dell'invecchiamento cutaneo precoce.
- Vitamina E antiossidante naturale.


Ha un profumo dolce e buonissimo. La consistenza è quella di una crema abbastanza corposa, né troppo densa, né troppo fluida.
Come riporta la confezione, dovrebbe essere una crema ideata per pelli secche, quindi una crema idratante e protettiva.
Io l'ho usata sia durante il periodo estivo che durante i primi freddi di questo inverno.
Durante il periodo estivo mi sembrava veramente troppo pesante. Avevo come l'impressione che la pelle fosse soffocata dalla crema, e davo la colpa al caldo. Mi sembrava, inoltre, che pur essendo una crema pesante (ma non untuosa, o comunque non grassa al tatto) non idratasse davvero a fondo, e la pelle si trovasse nella stessa situazione di partenza il giorno successivo. Purtroppo, la stessa sensazione permane anche adesso, nel periodo autunnale e invernale (il periodo in cui la mia pelle mostra segni maggiori di secchezza).



CREMA VISO SUBLIME

Idratante viso deliziosamente delicata e rilassante per coccolare anche le pelli più sensibili.

Formula semplice, texture delicata e tanti ingredienti naturali: la nostra ricetta per una pelle felice!

Ingredienti attivi:
- Olio di jojoba idratante emolliente a rapido assorbimento.
- Estratto di calendula lenitivo e cicatrizzante.
- Olio di semi di limnanthes idratante e riequilibrante.
- Burro di karitè dermoprotettore, elasticizzante, emolliente.
- Filtri UVA e UVB per proteggere quotidianamente la pelle dai raggi solari responsabili dell'invecchiamento cutaneo precoce.
- Vitamina E antiossidante naturale.
La crema Sublime si confà sicuramente di più alle mie esigenze. E', infatti, una crema idratante protettiva per pelli delicate. La sua consistenza è più leggera rispetto la crema Esotica, e sicuramente la pelle risulta meno occlusa. Il profumo è meno dolce, più delicato ma ugualmente piacevole.Sfortunatamente, però, permane la stessa sensazione che ho ricevuto dalla crema precedente: sembra che queste creme si fermino sullo strato superficiale della pelle, senza penetrare davvero e senza svolgere né un'azione idratante né un'azione lenitiva, né una versa e propria azione nutriente. Non mi resta che provare la crema Eterea, che dovrebbe essere la versione riservata alle pelli grasse, sperando che sia più leggera delle altre già provate :)


Mi dispiace molto per queste creme, avevo grandi aspettative nei loro confronti considerando che in genere adoro tutto ciò che proviene da Neve Cosmetics e ho adorato in particolar modo la Nuvola Struccante.

Per le esperte, inserisco qui gli INCI.

CREMA ESOTICA:  Aqua [Water], Caprylic/Capric Triglyceride, Octyldodecanol, Oryza Sativa (Rice) Bran Oil, Ethylhexyl Methoxycinnamate, Hexyldecanol, Hexyldecyl Laurate, Cetearyl Alcohol, Butyl Methoxydibenzoylmethane, Sorbitol, Arachidyl Alcohol, Butyrospermum Parkii (Shea Butter) Butter, Tocopherol, Macadamia Ternifolia Seed Oil, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Wax, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Euterpe Oleracea Fruit Oil, Behenyl Alcohol, Cetearyl Glucoside, Phenoxyethantol, Arachidyl Glucoside, Tocopheryl Acetate, Parfum [Fragrance], Xanthan Gum, Lactic Acid, Ethylhexylglycerin.

CREMA SUBLIME: Aqua [Water], Potassium Olivoyl Hydrolyzed Wheat Protein, Cetearyl Alcohol, Cetyl Palmitate, Ethylhexyl Methoxycinnamate, Butyrospermum Parkii (Shea Butter) Butter, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Butyl Methoxydibenzoylmethane, Glyceryl Oleate, Glyceryl Stearate, Caprylic/Capric Triglyceride, Octyldodecanol, Calendula Officinalis Extract, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil, Butyrospermum Parkii (Shea Butter) Extract, Limnanthes Alba (Meadowfoam) Seed Oil, Persea Gratissima (Avocado) Oil, Sorbitol, Tocopheryl Acetate, Phenoxyethanol, Allantoin, Parfum [Fragrance], Lactic Acid, Ethylhexylglycerin, Hexyl Cinnamal, Coumarin, Limonene, Linalool, Benzyl Benzoate, Citronellol.

Le creme costano 9,50 € ciascuna e possono essere acquistate qui e qui o nelle bioprofumerie fisiche e online.

mercoledì 16 novembre 2016

PREMIO FINIS TERRE E MAKEUP COLORATO










Non so se si capisce, ma sono entusiasta. Ho vinto il contest Fairy Italiawards a cui ho partecipato con il mio Unicorno Guerrirero qualche tempo fa ed il premio che ho ricevuto è fenomenale.
12 ombretti e 6 prodotti viso di Finis Terre, un marchio che avevo già avuto modo di provare e di cui mi ero innamorata. 
Mi hanno concesso di scegliere le colorazioni che mi piacessero di più, perciò mi sono sbizzarrita con i colori. 
In alto abbiamo i pigmenti più chiari: Scinty (microglitter oro e base trasparente), Cometa (una sorta di argento sporcato da un pizzico di terra), Chèrie (rosa pallido e luminosissimo) e Auro (oro chiarissimo con una punta di marrone). 
Fila centrale: Vanesia (rosa luminoso), Cheyenne (rosa antico, quasi bronzato), Ramses (bronzo rosato e rossiccio), Eclipse (un colore che non so definire, la versione più scura e grigia di Cometa).
In basso, i miei preferiti: Niagara (verde/turchese super luminoso ed intenso), Aragon (lilla super brillante con satinatura azzurra), Oltremare (blu oltremare leggermente satinato, intensissimo), Nibiru (a metà tra un grigio lavagna e un blu antracite, da bagnato caccia riflessi quasi verde scuro/petrolio. Una magia). 

Non vedo l'ora di swatcharveli per bene e di farvi vedere tutte le colorazioni nel dettaglio. Nel frattempo vi ho lasciato le foto del primo makeup che son riuscita a fare con Niagara (palpebra mobile), Cherie (angolo interno) e Vanesia (sfumatura rima ciliare inferiore). Che ve ne pare? Per il viola scuro ho usato la palette Electric di Urban Decay (maledetto...mi macchia sempre la palpebra) e per la sfumatura nella piega ho usato Porlamor e Hispaniola di Kalentin. 

martedì 8 novembre 2016

GIMME SPRING BACK Halo Smoky Eyes



BUONGIORNISSIMOOOOO!!!!1!!!! KAFèè???0'??

No, a parte gli scherzi, ho amato questo trucco. E' abbastanza nelle mie corde: violoni e colori a contrasto, con punti luce fortissimi. Meh, bentornata Valeria.

Ultimamente non ho molto tempo per sfornare due video a settimana, quindi ho abbassato la frequenza dei tutorial e inizierò a farne uno a settimana.

Ad ogni modo, questa è la lista dei prodotti usati:

VISO
Kiko Antiage Foundation
Wycon Liquid Concealer
Kiko Radiant Baked Powder
Mulac Cosmetics Heartbeat Blush
Mulac Cosmetics Skinlights Flash
Neve Cosmetics Glaciazione
Anika Makeup Diamond Powder 01

OCCHI
Nabla Cosmetics Brow Pot Neptune (bellissimo, lo adoro, devo parlarvene presto)
Nabla Cosmetics Underpainting Creme Shadows
Urban Decay Cosmetics Primer Potion
NYX Cosmetics Milk Jumbo Pencil
Sleek Makeup Acid Palette
Neve Cosmetics Glaciazione
Neve Cosmetics Pastello Distortion
Nabla Cosmetics Pegasus
Kalentin Italia Bangka
Kalentin Italia Hispaniola
Finis Terre Mineral Makeup Metalunare
Flormar Italia Spider Lashes

LABBRA
Shaka 09 Fuchsia
Mulac Cosmetics Shock Wacky Lipsticks


E questo è tutto! Fatemi sapere cosa ne pensate, se vi piace, se vi fa schifo, cosa avreste modificato!
Io vi mando un grosso bacio e scappo in palestra

:*

sabato 29 ottobre 2016

WASABI: LA PESCA MIRACOLOSA #6

Sono proprio fiera del trucco di oggi. Ho deciso volutamente di eliminare le ciglia finte, volevo che il focus fosse tutto sulla sfumatura e non sulla definizione dello sguardo, e devo dire che credo di aver fatto la scelta giusta.  
Innanzitutto la tecnica watercolor mi sta piacendo davvero tantissimo, consente di fare delle sfumature molto più controllate. Penso di essere andata in fissa, voglio fare solo quella per sempre, attualmente. 
In secondo luogo mi piacciono molo i look monocromatici, che con questa tecnica sono i più facili da ottenere. 
Però vorrei fare un passo avanti e migliorare, inserendo tonalità diverse. Devo solo capire come combinarle.
Voi che ne pensate? Ci avete mai provato?






PRODOTTI USATI

Kryolan Aquacolor Palette FP (bianco, giallo, verde, nero, blu)
Neve Cosmetics Pastello Kea
Wycon Cosmetics Palette Ombretti 01 Makeup Artist Professional Line (bianco)
Inglot Cosmetics Freedom Square Eyeshadow 60 (giallo)
Kiko Cosmetics Infinity Eyeshadow 262
Kiko Cosmetics Infinity Eyeshadow 268
Inglot Cosmetics AMC Pigment 84
Starcrushed Minerals Glitter Adhesive
Neve Cosmetics Glaciazione

LABBRA
Anika Cosmetics Matita Labbra 01
Neve Cosmetics Pastello Conchiglia

giovedì 27 ottobre 2016

Nabla Cosmetics UNDERPAINTING Crème Shadows REVIEW - RECENSIONE

Ciao! Oggi parliamo di questo prodotto di Nabla Cosmetics, l'ombretto in crema Underpainting

Tempo fa, quando la casa cosmetica lanciò sul mercato gli ombretti in crema, ebbero un notevole successo, perciò penso che chiunque abbia visto/swatchato/provato o possegga almeno uno di questi esemplari.

Io ricevetti come regalo di Natale questo qui, un bel colore che, come indicato anche dal nome, è adatto ad essere utilizzato come base sopra la quale "dipingere" le proprie palpebre.

Underpainting è un color carne molto chiaro, dal sottotono giallo e non rosato. Ha un finish opaco ed al tatto risulta vellutato. 




Mi duole dire, però, di aver assolutamente odiato la sua texture. Sebbene in un primo momento appaia vellutato, il secondo successivo appare secco, disomogeneo, difficile da diffondere e da sfumare.
Lo odio un po'  di più ogni volta in cui lo stendo.
Non mi piace per niente.
Sicuramente è una tipologia di prodotto che sulla mia pelle tendente al secco non viene valorizzata, questo lo ammetto, ma essere così ostico nella lavorazione mi sembra un peccato imperdonabile. L'unico modo in cui sono riuscita a farlo "funzionare" al meglio su di me è stato usando questi accorgimenti: ho prelevato il prodotto con pennello 110/Face Shape di Zoeva, che è un pennello da viso molto piccino e rotondo, e l'ho applicato su una base di Primer Potion non ancora asciutto, in modo che la viscosità del prodotto si unisse ad Underpainting e mi aiutasse a sfumarlo in maniera più omogenea.
Per il resto è molto coprente, super resistente (non va nelle pieghe) e fa aderire abbastanza bene gli ombretti che vi applicherete sopra. Ha un'ottima funzionalità, peccato per l'effetto incartapecorito che regala alla pelle.

Costa 11,50 euro e attualmente lo trovate in sconto sul sito Nabla  (fino al 31/10/2016) a questo indirizzo https://www.nablacosmetics.com/it/shop-vegan/320-creme-shadow-underpainting.html

Voi che ne pensate?

lunedì 24 ottobre 2016

WATERCOLOR EXPERIMENT: IL MAKEUP DEL SABATO SERA #6

Ciao! Oggi ho voluto provare una nuova tecnica con gli aquacolor. Da quanto ho capito dovrebbe chiamarsi Watercolor Technique, e consiste nel fare la base del makeup interamente con gli aquacolor, e solo in un secondo momento di fissarla con gli ombretti. 
In questo modo si ottiene una sfumatura decisamente più precisa, più piena ed i colori sono più saturi e vividi. Mi è piaciuta davvero molto, e mi sono anche divertita nel farlo.









PRODOTTI USATI

VISO
Kiko Antiage Foundation
Wycon Liquid Concealer
Kiko Radiant Fusion Baked Powder
Anika Cosmetics Diamond Baked Powder 01
H&M Dazzling Peach Blush

OCCHI
Kryolan Palette Aquacolor FP (Bianco, Giallo, Arancio, Rosso, Rosso scuro)
Wycon Palette Ombretti 01 Makeup Artist Professional Line
Kalentin Ischia Eyeshadow
Kalentin Porlamar Eyeshadow
Sugarpill Love + Eyeshadow
Nabla Cosmetics Farheneit Eyeshadow
Nabla Cosmetics Clementine Eyeshadow
Neve Cosmetics Kea Pastello
Inglot Eyeshadow 60
Lit Cosmetics Rich&Famous Glitter
Lit Cosmetics Clearly Liquid Base

LABBRA 
Neve Cosmetics Pastello Distortion
Lilla Lab Rossetto Mat 05


mercoledì 19 ottobre 2016

SIMPLE SMOKY: LA PESCA MIRACOLOSA #5




Si, lo so, queste foto fanno un po' cagare, ma andavo di fretta e non ho avuto il tempo di fare foto sistemate XD Spero che dal video si capisca comunque il tipo di makeup <3

Trucco super semplicissimo ma abbastanza d'effetto, mi è piaciuto davvero tanto, pur essendo così semplice ed in tonalità un po' monotone.

VISO:
Kiko Antiage Foundation
Kiko Radiant Fusion Baked Powder
Wycon  Liquid Concealer
Wycon Color Refill Eyeshadow 22
H&M Dazzling Peach Blush
MAC Vanilla Pigment

OCCHI:
Urban Decay Primer Potion
Nabla Cosmetics Underpainting
Wycon Color Refill Eyeshadow 7
Wycon Color Refill Eyeshadow 22
Wycon Palette Ombretti Makeup Artist Professional Line 01
Neve Cosmetics Videogame
Neve Cosmetics Sole d'Africa
Neve Cosmetics Pastello Distortion
Essence Liquid Ink Waterproof Mascara
Flormar Spider Lashes

LABBRA
Milani Amore Mattallics Matterialistic Liquid Lipstick


Un bacione!

lunedì 17 ottobre 2016

FANTASY MAKEUP: IL MAKEUP DEL SABATO SERA #5

Ultimamente gli articoli escono sempre con un giorno o due di ritardo, lo so, lo so. Mi si sono accavallati gli impegni da quando son tornata toccata-e-fuga a Roma per consegnare le scartoffie per la domanda ufficiale di laurea, che ci vogliamo fare!
Ad ogni modo, beccatevi questo makeup dalle tendenze un po' fantasy.




Sono proprio fiera di questo makeup. E' venuto magico e sognante come piace a me! E in più son riuscita ad utilizzare due rossetti in uno, e così sto accelerando il processo di rotazione dei rossetti (che dura da un anno, perché ogni volta se ne aggiungono di nuovi). Ho quasi finito la rotazione, devo usare solo un altro paio di rossetti, e poi potrò ricominciare dall'inizio.

Vi lascio qui il tutorial e la lista dei prodotti usati!



VISO
Kiko Antiage Foundation
Wycon Liquid Concealer
Wycon Color Power Refill Eyeshadow 22
Neve Cosmetics English Rose Blush
Mulac Skinlights Flash
Mac Cosmetics Reflects Teal
Kiko Cosmetics Radiant Fusion Powder

OCCHI
Urban Decay Primer Potion
Nabla Cosmetics Underpainting
Wycon Color Powder Refill Eyeshadow 7
Kalentin Makeup Curacao
Kalentin Makeup Hispaniola
Kalentin Makeup Bangka
Kalentin Makeup Greenland
Kiko Cosmetics Long Lasting Stick 31
Neve Cosmetics Utopia
Mac Cosmetics Reflects Teal
Neve Cosmetics Pastello Narwhal
Ciglia finte cinesissime

LABBRA
Kiko Cosmetics Smart Lip Pencil 715
Limecrime Poisonberry Unicorn Lipstick
Flormar Long Wearing Lipstick L27

Che ne pensate? Fatemi sapere!

venerdì 14 ottobre 2016

KIKO ANTIAGE FOUNDATION REVIEW

Lo so, lo so. Ho 23 anni, non dovrei pensare già ai prodotti antiage. Però ho peccato. Stavo cercando un fondotinta da Kiko (anni fa provai il 3D lifting e mi ci trovai benissimo) e doveva avere un effetto naturale ma uniformante. Penso che la commessa mi abbia fatto provare circa 300 fondotinta, tra cui quello della nuova collezione di cui non ricordo il nome e che è un correttore-fondotinta 2 in 1, ma mi sembravano tutti troppo pastosi o troppo secchi. Questo invece sembrava perfetto e, sorpresa, lo è davvero. 




Mi sono innamorata di questo fondotinta non solo perché il colore si avvicina tantissimo al mio colorito naturale, cosa assai rara e per cui per me trovare un nuovo fondotinta è sempre una tragedia, ma anche perché ha un effetto davvero naturalissimo sulla pelle. Non adoravo tanto un fondotinta dai tempi dell'Healthy Mix di Bourjois, che per me resta imbattibile comunque.
E' molto morbido, ma non eccessivamente liquido.
 Appena applicato è un po' lucido, e non si asciuga velocemente. Questo da modo di lavorarlo bene e con tranquillità (un miracolo, dopo il fondotinta Sublime di PuroBio, che si asciugava prima ancora di poterlo stendere).
La cosa meravigliosa di questo fondotinta è che calza come una seconda pelle, è impressionante. Non ha un'altissima coprenza, quindi non aspettatevi che sia full coverage e che copra anche brufoli e macchie, però uniforma bene l'incarnato. Questo è il suo pregio. Sembra che sia la vostra pelle ad essere bella al naturale.
Ovviamente queste caratteristiche lo rendono adatto ad essere un fondotinta da tutti i giorni, soprattutto per chi non ha notevoli imperfezioni o chi non ha il tempo di applicare un fondotinta leggero andando a coprire tutte le imperfezioni con il correttore, punto per punto. Per una coprenza totale vi suggerirei di guardare altrove, cosa che farò a breve, per poterlo alternare con questo quando ho voglia di un po' di coprenza in più.




Non so se dalla foto riuscite a vederlo, ma la consistenza è proprio impalpabile ed evidenzia pochissimo la grana della pelle. Dateci un'occhiata in negozio (e vi prego, non fate il mio stesso errore, che mi son fatta applicare il fondo con quei pennelli sporchi prima che riuscissi ad oppormi...portate il vostro pennello, se potete).

L'Antiage Foundation costa 15,90 euro e lo trovate nei negozi monomarca e sul sito .

Cosa ne pensate? Lo avete? Come vi ci trovate?