martedì 28 luglio 2015

Rainbow Cut Crease (summer edition)

Ehilà! Ecco il post associato al makeup che avete visto in pagina recentemente <3

Questo è uno dei trucchi che ho amato di più ultimamente. E' davvero nelle mie corde: allegro, coloratissimo , mutevole. Più o meno come me (se escludiamo la costante dell'allegria, dato che in realtà sono abbastanza musona XD)







Questa volta, avendo usato fin troppi colori, ho preferito lasciare le labbra neutre. Anche io ho un limite! Fin quando ho due tre colori sugli occhi riesco ancora a portare rossetti più vivaci, ma quando si raggiungono i  sei colori, inizia a diventare un po' complicata la faccenda degli abbinamenti xD
(ecco anche il motivo della maglia nera ).

Ho usato un po' di prodotti che ultimamente non usavo spesso e che temevo di tralasciare (i colori più accesi della Different Palette di Mulac Cosmetics, la mia palette personalizzata della Inglot e la Electric Palette di Urban Decay), pur amandoli profondamente. Trovate tutti i prodotti elencati nel video!

Buona visione bimbi belli!





Un bacione! 



Valeria.

Neutral Eyes and Blue Lips

Yo! Il trucco di oggi, di cui ho pubblicato il tutorial qualche giorno fa, approda finalmente sul blog!

I protagonisti del trucco occhi sono un paio di ombretti Finis Terre Mineral Makeup, marchio italiano di cui sto apprezzando davvero moltissimo i prodotti! 




Osservate come sono belli i riflessi celesti su base ocra di Palindrome! E quanto è figo Merisma come illuminante?

Trovate swatches dettagliati di tutti i prodotti che posseggo di Finis Terre qui . Andate a darci un'occhiata!

Un altro punto di "forza" del trucco è il rossetto celeste, scelta azzardata che ho adorato u.u
La recensione la trovate qui

Vi lascio il video tutorial , così potrete osservare la realizzazione!

Che ne pensate? Vi piace questo genere di makeup? *_* Io trovo che stiano molto bene con gli occhi chiari, che li facciano risaltare di più.




Un bacione grande grande :*


Valeria.

sabato 25 luglio 2015

Lipmix Cyan MAC PRO - Recensione / Review

Buon giorno, bellissimi bocciiiiuuuuuoli di rosa. 
Dopo avervi recensito qui il più bel fuchsia del mondo (alias l'altro lipmix nella tonalità Fuchsia) , oggi passiamo ad una tonalità che mi fa andare in brodo di giuggiole : Cyan .

Cyan (detto anche ciano) è uno dei colori primari (insieme al giallo e al rosso) nella ruota dei colori. Il termine primario indica che questo colore non è derivabile da nessun'altro, ed è pertanto puro in se stesso ed impossibile da ottenere combinando più colori.  Approfondirò questo discorso tra qualche post, dove vi spiegherò e vi illustrerò qualche pasticcio che ho progettato, e nel frattempo vi lascio alla recensione del prodotto in sé.





Il colore di Cyan è di quegli azzurri (come l'azzurro cielo) che fanno male agli occhi, di quelli azzurri che mi piacciono da impazzire. E' una bella tonalità vivida, pura, non sporcata dal bianco, dal nero o da qualsiasi altra influenza cromatica.  








La texture è corposa, densa, ma di facile stesura. Certamente non è "solida" come quella del suo fratellino Fuchsia, che appare estremamente dura e ferma, ma garantisce comunque una buona presa sulle labbra ed un effetto omogeneo. 

Basta poco (ma non pochissimo) prodotto per coprire tutte le labbra (il quantitativo che vedete in foto basta per un'applicazione leggera, ma per avere una coprenza ottimale dovrete aggiungerne un altro pochino) e per farlo io utilizzo qualsiasi pennellino che sia abbastanza fine da farmi contornare il tutto con precisione. Essendo un colore così vivido, potreste avere qualche difficoltà a trovare una matita che vi si adatti perfettamente (una matita labbra , poi, sarà praticamente impossibile, a meno che non andiate a cercare tra quelle della OCC), perciò io preferisco fare il tutto con lo stesso rossetto che, essendo opaco, non mi crea quell'antiestetico effetto  "lucido sopra i bordi" . Non so se mi sono spiegata XD.

Il finish è opaco, ma non vellutato. Non è certamente opaco e liscio quanto Fuchsia, e questo credo che sia anche in virtù della texture più morbida e scorrevole, che spesso va di pari passo con un finish meno opaco ed un prodotto più viscoso e meno "fermo".  Non so come spiegare esattamente la sensazione che provo quando lo indosso, ma ci proverò. Nonostante sia matt, lo percepisco come una patina oleosa e un po' mobile, come una pellicola un po' viscosa, nonostante dall'esterno appaia perfettamente opaco ed omogeneo, e non vada eccessivamente nelle pieghette.

La durata è nella media. Sicuramente non è al livello delle tinte per labbra , di quelle liquide che diventano matt dopo pochi secondi (avete presente le LimeCrime, La Splash, Anastasia Beverly Hills, Jeffrey Star ecc? Ecco, non sono di quel genere), né di un rossetto a lunga durata e super opaco, ma si difende bene. Se non mangiate, o in alternativa fate estrema attenzione a tutto ciò che potrebbe andare a contatto con le vostre labbra, potrebbe durare sicuramente 5-6  ore quasi intonso, anche se tende leggermente ad accumularsi all'interno delle labbra e ad essere un po' mobile. Io risolvo il tutto passando un ditino (pratica molto poco igienica, lo so) e appianando il prodotto accumulato, ridistribuendolo sulle labbra. 

Trovo che il modo migliore per aumentare e migliorare la resa sia quello di preparare le labbra con un filo di correttore e di tamponarle con un fazzoletto, spennellandoci infine un po' di cipria. Questo garantirà una base che farà risaltare maggiormente il colore e che ne aumenterà la durata. 

Il prezzo è di 15 euro netti, e lo trovate alla MAC PRO o sul sito


Che ne pensate? Io, nonostante sia un colore particolare ed abbia una texture un po' difficile da gestire, lo trovo un prodotto meraviglioso!



Un bacione (e sopravvivete a questo caldo infernale!)


Valeria.

venerdì 17 luglio 2015

MAC PRO Lipmix Fuchsia Recensione

Buon giorno, piccoli boccioli in fiore! 


Oggi vi parlo di un prodotto che adoro, il lipmix Fuchsia della MAC.


I lipmix della MAC pro sono prodotti che desideravo provare da tempo, e qualcuno che mi vuol bene davvero mi ha fatto tempo fa un bel regalo di Natale e me ne ha acquistato uno u.u 

Oggi vi parlo di Fuchsia, il mio primo lipmix  in assoluto. (La mia collezione è stata recentemente ampliata con l'acquisto di Cyan e Yellow, in modo tale da consentirmi di mixare questi tre tesori per poter creare i miei rossetti personalizzati).





I lipmix sono dei prodotti per labbra che si presentano in un praticissimo tubetto con erogatore a cono, che rilascia quantità minime e graduali di prodotto. Assomigliano un po' ai tubetti dei coloranti alimentari ed in effetti, per la loro pigmentazione, hanno una funzione simile XD 

Esistono in diverse colorazioni, dai colori primari al nude, dal bianco al nero, e tutti sono stati pensati per consentire ai truccatori massima personalizzazione nella creazione di rossetti customizzati, soprattutto per finalità artistiche.

Nonostante sia "in crema", i lipmix hanno in genere una consistenza che assomiglia a quella dei migliori rossetti opachi. Si stendono con facilità, hanno una coprenza perfetta ed omogenea, si fissano sulle labbra e non se ne vanno più. Ovviamente vi sono delle eccezioni, non tutte le ciambelle escono con il buco! Ogni lipmix può avere delle minime variazioni nella texture. Cyan, ad esempio, è più cremoso di Fuchsia, che risulta quasi secco in confronto. Yellow è un po' più liquidino e funziona davvero bene solo se mischiato ad altri colori. Ma questa è una storia a parte, e ve la racconterò in un altro post specifico u.u 








La tonalità di Fuchsia è splendida. E' estremamente modulabile e, se usato in maniera molto concentrata, sembra quasi magenta. E' un colore freddo, squillante, allegro, intenso. Me ne sono innamorata! Ne basta una microscopica quantità per coprire una larga area (lo vedete nelle foto che vi ho allegato, e non l'ho neanche steso del tutto!). Va necessariamente applicato con un pennellino (io ne uso uno piccino a lingua di gatto), ed è uno di quei prodotti con il quale ci si può arrischiare anche ad andare un pochiiiiiino al di fuori del bordo delle labbra: essendo opaco, minimizza la differenza tra il contorno naturale ed il contorno finto, cosa che invece si nota maggiormente con i rossetti lucidi, che catturano la luce sui dislivelli. Fate attenzione e siate precise, però: macchia le labbra come se non ci fosse un domani. Anche con lo struccante bifasico, eliminare ogni traccia di fucsia e una tortura. Non mi preoccupa molto, però: è qualcosa che ho riscontrato in molti rossetti/ombretti di questa tonalità! 
La durata è eccelsa: una volta fissato, non se ne va più. Certo, dopo tre/quattro ore inizia gradualmente a seccare le labbra, ma è qualcosa a cui si può trovare rimedio con un leggerissimo velo di burro cacao, che vada a smuovere leggermente il rossetto e lo renda di nuovo un po' corposo. Resiste bene anche ai pasti, anche se ovviamente non completamente intonso. Ma questo è comprensibile, non è una tinta per labbra (e anche quelle, a volte, hanno i loro buoni problemi a resistere ai pranzi più unti).

Costo: 15 euro

Dove acquistarlo: MAC PRO (l'unica che io conosca si trova in via del Babbuino a Roma, nei pressi di piazza di Spagna)

Che ne pensate? Io ne sono innamorata! Per me vale tutti i soldi spesi , nonostante il problema dello struccaggio xD


Bacini, 


Valeria.

mercoledì 15 luglio 2015

Finis Terre Mineral Make Up Recensione Ombretti Minerali ( Merisma, Fatatura, Ardente, Dolly, Mida, Palindrome, Darkside, Metalunare e Lilac )

Salve amici! 

Oggi finalmente pubblico la recensione sugli ombretti Finis Terre Mineral Make Up, di cui l'azienda mi ha gentilmente omaggiata. Devo dire che è da molto che ne sento parlare, soprattutto grazie ai lavori di blogger come Olddollstillplay, che trovate sia su instagram che su youtube, Il Barbatrucco della Mokarta, Make-up Secrets for young girls, Olga Makeup Art eccetera .

Qui  trovate tutte le informazioni specifiche sull'azienda e sui loro prodotti.

 Questi ombretti mi hanno incuriosita quasi immediatamente. Ne sentivo parlare davvero molto bene e gli swatches erano intriganti, poiché ricchi di sfumature e riflessi abbastanza inediti. 

Quando l'azienda mi ha chiesto di scegliere i prodotti che preferivo, ed in più mi ha inviato molte altre tonalità, sono stata davvero piacevolmente stupita. Non mi aspettavo che fossero tanto generosi e di questo li ringrazio molto. 


Sul sito trovate gli ombretti divisi in diverse categorie: Mineral Makeup ( 9,80 euro) e Mineral Add (11,80 euro). 

I primi sono descritti così dall'azienda : "Un assortimento esclusivo di ombretti introvabili, nati dalla combinazione di puri minerali terrestri. Minerali purissimi e soli. Ciascun ombretto ricerca e trova quella nuance, consistenza, sfumatura, policromia e luce che rendono unico l’effetto finale."

I secondi così: "Assortimento di pregiati ombretti minerali, speciale legame fra puri minerali terrestri e semplici ingredienti vegetali dal potere addolcente, lenitivo e aderente: il riso, l’avena, la cera carnauba. Successo della coesistenza di elementi terrestri di due Regni, verso lo scaturire del colore e della luce."

Dei primi posseggo: Merisma, Fatatura, Dolly, Mida, Palindrome, Darkside e Metalunare. Dei secondi posseggo Ardente e Lilac

Breve annotazione: fino al 21 luglio ci sarà il 30% di sconto su tutti gli ombretti minerali Finis Terre, ed io vi suggerisco di fiondarvici, fosse anche per provare solo una qualche tonalità. Gli ombretti mineral costeranno 6,86 e gli ombretti mineral add 8,33. I prezzi non sono contenutissimi, ma credo che per il quantitativo di prodotto offerto (2g, quindi come le full jar di Neve Cosmetics) e per la qualità del prodotto, ne valga la pena.  

Ovviamente lo standard qualitativo non è lo stesso per ogni ombretto, per cui vi farò una descrizione specifica per ogni singolo prodotto. 

Piccola premessa: gli ombretti minerali, detti anche polveri libere, non sono propriamente dei pigmenti. Essendo completamente naturali, non aspettatevi la stessa coprenza di pigmenti mac, tanto per dirne una XD. Sono ombretti leggeri, che danno il meglio di se e mostrano il vero colore da bagnati, o applicati su primer appositi. Da asciutti sono interessanti per il layering e per sfruttarne le diverse perlescenze, magari su basi cremose di vari colori, e per essere aggiunti, ad esempio, anche a smalti, lucidalabbra, eccetera. Insomma, sbizzarritevi.




In ordine: Merisma, Fatatura, Ardente, Dolly, Mida, Palindrome, Darkside, Metalunare e Lilac.







 In foto: Metalunare, Dolly e Ardente.






Metalunare






 Dolly






 Ardente






 In foto : Ardente, Dolly e Metalunare. A sinistra sono asciutti, a destra bagnati. Per ardente non c'è molta differenza, mentre per gli altri la differenza è abissale. Guardate come risplende Metalunare!






Questa è la jar, con il meccanismo salva- prodotto. Molto comodo!






Ardente
Definito dall'azienda come "Ombretto minerale & organico in polvere libera. Squisito rosso borgogna semiopaco.", io lo descriverei più come un color malva caldo, con una leggera satinatura e  che da bagnato acquisisce un tono più freddino e violaceo. E' ottimo nella piega, ma avendo una texture molto sottile e un po' svolazzante, dovrete usare un buon primer di base, in grado di non farlo andare in giro e di consentirvi di sfumare in maniera omogenea. Vi suggerirei, quindi, un primer non troppo colloso, ne troppo liquido. Io l'ho usato su Rugiada per Makeup di Neve Cosmetics (lasciandola asciugare quasi del tutto) e mi ha soddisfatto. Ovviamente ognuno troverà il prodotto con cui si trova meglio, ma non sarebbe male se l'azienda producesse un primer apposito per far si che gli ombretti aderiscano meglio! 






 Dolly.
Dolly ha un colore tanto delizioso quanto difficile da usare. L'azienda lo descrive così "

Ombretto minerale in polvere libera. Rosa bon bon pastello, con leggera satinatura verde, insieme delicato e incisivo. Delizioso!" Io mi sono sforzata, ma la satinatura verde proprio non riesco a vederla T_T
 Ci vuole una bella base forte per far si che il suo colore si noti, da asciutto, e da bagnato risulta ugualmente molto discreto. Secondo me potrebbe essere usato anche come blush, è davvero un bel punto di rosa! Di questo ombretto, tuttavia, suggerisco di migliorare la formulazione. E' un colore davvero splendido, ma la scrivenza ancor più bassa dei suoi fratellini non ne consente un uso agevole e veloce, costringendo a numerosi escamotage per far si che il colore risulti pieno. 







 Metalunare.

"Ombretto minerale in polvere libera. Velo di luce sullo sguardo."
Ha una base pescata/arancio, con bellissimi riflessi celesti e verdi.
Penso che lui sia il mio preferito. Già intrigante da asciutto, da bagnato mostra tanti riflessi da sembrare lucido. Ottimo su basi diverse, adoro usarlo soprattutto senza base (tranne un buon primer, si intende), per far si che il suo vero colore venga risaltato. Ha dei bellissimi riflessi che fanno un gioco di luce davvero notevole quando ci si muove, lo trovo un pezzo unico. La texture è migliore rispetto a quella di Dolly e di Ardente, ma altrettanto leggera e volatile.







 Merisma, Lilac e Fatatura. 







 Merisma







 Lilac







 Fatatura







 In foto: Merisma, Lilac e Fatatura. A sinistra asiutti, a destra bagnati.







 Merisma. 

"Ombretto minerale in polvere libera. Impalpabile scintillio di glitter di tenue color verde acqua."
Non l'avrei detto, ma Merisma è in assoluto il mio preferito, insieme a Metalunare. Sapete che amo i colori, ma allo stesso modo in cui amo i colori, non so resistere alla bellezza dei riflessi e delle perlescenze. Merisma è, da asciutto, un velo di luce quasi trasparente, che lascia solo il sentore di un bagliore tra il verde, l'argento e il dorato. Può essere costruito e stratificato agevolmente per una coprenza maggiore, ma con un solo strato mi ricorda vagamente (come funzionamento) Aurora Boreale, Glaciazione o Peyote di Neve Cosmetics, ma con una texture migliore e più versatile e maneggevole. In comune hanno il fatto di essere trasparenti, e di lasciare solo il loro riflesso colorato, che si noterà in misura maggiore o minore a seconda del quantitativo di prodotto usato e del modo in cui batte la luce. Lo uso sia come punto luce sul viso, per dare un tocco alternativo, dati anche i riflessi leggermente verdini, ma anche nell'angolo interno dell'occhio (e sto usando seriamente solo quello da giorni). Da bagnato caccia tutti i riflessi dorati e la base bianca. Adorabile.







 Lilac.

"Ombretto minerale & organico in polvere libera. Lilla con glitter verdi." Non ci siamo ancora. Io i glitter verdi continuo a non vederli T___T 
Per Lilac vale lo stesso discorso di Dolly, ma mi sembra in qualche modo più coprente e visibile (complice anche la tonalità più accesa). E' un lilla medio, e direi che si pone al centro di un immaginario continuum tra Lilac Wonder di Nabla, che è più chiaro, riflessato e caldo e Fuseaux di Neve Cosmetics, che è più scuro e spento. Strano a dirsi, è una tonalità che non possedevo e che mi fa molto comodo. 






Fatatura. 

"Color acquamarina satinato oro. Fatato!"
Fatatura è un altro dei miei amori. Perfetto già da asciutto, sebbene di texture leggera, da bagnato sprigiona riflessi incredibili. Ne sono rimasta davvero molto colpita. E' un bel celeste con riflessi dorati, che mi richiama (*momento poetico*) l'immagine del sole mattutino che si specchia sul mare. E' una colorazione che mi ricorda Abracadabra di Neve, ma dai riflessi più accesi e vividi. Dovrò fare un confronto prima o poi! Io non ho molto da aggiungere su questo ombretto, se non il fatto che è uno di quelli con la texture migliore e dal colore più intrigante.






 Ecco gli scuri di casa Finis Terre. Abbiamo, in ordine, Mida, Darkside e Palindrome.






 Mida 






 Darkside






 Palindrome






 In ordine: Mida, Darkside e Palindrome. A destra asciutti, a sinistra bagnati





Mida.

"Ombretto minerale in polvere libera. Marrone scuro satinato oro" . 
E' un bronzo con riflessi dorati e verdini. Possibile che l'unica volta che vedo dei riflessi verdini, io sia l'unica a vederli? XD . Il colore non mi entusiasma tantissimo (non vado d'accordo con gli scuri), ma credo che sia ottimo se usato per un classico smoky eyes. E' una tonalità abbastanza classica per chi vuole un trucco non troppo colorato. La texture è una delle migliori tra gli ombretti Finis Terre. E' molto pigmentato, facile da sfumare anche senza primer (ma una base occhi la consiglio comunque) e da bagnato è molto luminoso, per cui mitiga un po' la sua scurezza. Mi piace il fatto che da asciutto sia semiopaco, con qualche brillino qui e lì, e consenta anche di essere utilizzato senza troppi intoppi nella piega, mentre da bagnato cambi completamente. 







 Darkside. 
Mi si perdoni la foto non a fuoco, ero convinta che lo fosse! 

"Ombretto minerale in polvere libera. Nero semiopaco." Con le descrizioni proprio non ci siamo. Più che nero semiopaco, lo definirei un grigio canna di fucile con leggerissimi riflessi blu. Ha una buona aderenza e sfumabilità da asciutto, mentre da bagnato appare molto più freddo e metallico, quasi blu. Mi piace molto, sebbene sia scuro, e trovo che possa essere un ottimo alleato per gli smoky eyes, proprio come Mida. Il colore mi piace davvero tanto!






 Palindrome.

"Ombretto minerale in polvere libera. Iridescenza celeste emanata da una base color ocra percepibile controluce. Ricercato e sorprendente".
La descrizione non potrebbe trovarmi più d'accordo di così! E' davvero un colore particolarissimo, e ottimo per fare un punto luce a centro palpebra, in uno smoky.  Da asciutto la base ocra si nota appena, ed è il riflesso a risaltare maggiormente.La texture è sottile, e da asciutto è appena un velo di colore, ma da bagnato diventa scrivente e , vi dirò, anche sfumabile, se usate il giusto tocco e fate tutto velocemente.  Da bagnato si nota molto di più la base ocra, che gli conferisce un tocco molto particolare. Ben fatto, Finis Terre! 








 In questo trucco ho usato Ardente nella piega, Darkside nell'angolo esterno e nella rima inferiore, Metalunare sulla palpebra mobile e Merisma sull'arcata e nell'angolo interno. 







 Qui ho usato Fatatura e Darkside.







In questo trucco ho usato Lilac e Dolly sulla palpebra superiore e inferiore. 

In questa foto, Metalunare su tutta la palpebra e Ardente nella piega.

Infine, mi sento di darvi un avvertimento. Fate molta attenzione al dosaggio! Usandone troppo, specialmente quando utilizzate gli ombretti bagnati, rischiate che, una volta che il prodotto si sia asciugato, ci sia un po' di fallout. Fate sempre attenzione a spolverare via i residui con un pennellino, così che, quando aprite gli occhi, il prodotto in eccesso non vi si stampi sulla palpebra fissa/ piega.


Piccole considerazioni finali. Finis Terre è un'azienda giovane, ma mi sorprende che non abbia ancora raggiunto la notorietà che meriterebbe. Tra i suoi prodotti troviamo molte perle rare (sia in senso metaforico che in senso letterale) e anche qualche ombretto di minor qualità, così come accade in ogni casa cosmetica. Per essere tutta al naturale, io ritengo che gli ombretti abbiano qualità più che discrete, ed alcuni penso che siano davvero ottimi (vedi Merisma, Fatatura e Metalunare). Se gli ombretti più iridescenti sono già molto buoni così, mirerei a migliorare un po' l'aderenza alla palpebra e la scrivenza degli ombretti semiopachi. Essendo colori utili per le sfumature nella piega, è necessario che si aggrappino bene alla pelle per far si che le sfumature siano facili da fare (specialmente per coloro che si approcciano per le prime volte al makeup) e che siano omogenee. Mi piacerebbe vedere qualche pennello in più sul sito ed un buon primer occhi, inoltre! Credo che, come inizi, non ci si possa lamentare. Ps: sul sito è presente anche una selezione di blush, correttori e fondotinta sia in versione Mineral che in versione Mineral Add.



Voi che ne pensate? Li provereste? Fareste un ordine?
Se siete a caccia di qualche colore particolare e iridescente, ve li consiglio.



Un bacione!




Valeria.