martedì 9 settembre 2014

WJCON super haul/review di gruppo ( parte 1 )




Ehilà!


Siete pronte? Cariche? No? Allora approntatevi, perché state per leggere un post infinito su tutti i miei acquisti Wjcon. 

Voi direte: "E a noi che interessa?".
Bella domanda!
In effetti forse sarebbe stato meglio fare la recensione di ogni singolo prodotto. Ho buone ragioni per credere che ci avrei impiegato un'eternità e che sarebbe stato più scomodo xD Quindi vi delizierò con questo mega articolo, sperando che vi sia utile in qualche modo. 

E' già da un po' di tempo che si sente parlare della marca Wjcon ma, non so per quale oscuro motivo, non ha mai suscitato lo stesso scalpore di Kiko o delle sempreverdi e semprenuove collezioni MAC. 

Dico "oscuro motivo"  perché son rimasta folgorata, sin dall'istante in cui ho posato la mia manina sul primo prodotto, dal rapporto qualità/prezzo di questo marchio e non riesco a capacitarmi del fatto che così in pochi ne parlino e ci sia così poca diffusione sul territorio. Nulla a che vedere con la Kiko (signor Kiko, perdonami, acquisto spesso da te ma la verità va detta). 

La marca Wjcon offre una gamma completa di prodotti, che va dal makeup agli accessori (pennelli, ciglia finte, piegaciglia, salviette struccanti eccetera), tutti a prezzo super abbordabile.

Ha aperto da meno di un annetto nella mia città (Napoli) e già credo di averlo eletto marchio migliore dell'anno (almeno dal mio personalissimo punto di vista).

Gli acquisti che vedrete in questo articolo sono stati accumulati nel corso del tempo, facendo tesoro dei suggerimenti delle amiche e sperimentando talvolta in prima persona. 

Partiamo dalle matite! 



 Da sinistra verso destra: Automatic eyeliner 106 Lime (4,90 €), Long Lasting Eyeliner Frost 06 (4,90 €), XXL Pencil Champagne 01 (6,90 €) , Long Lasting Eyeliner Mineral Green 09 (4,90 €) .





Iniziamo con la matita bianca Long Lasting Eyeliner Frost 06 . E' uno degli ultimi acquisti fatti (circa due settimane fa) , ma l'ho già usata spesso e sono riuscita a farmi una prima idea. E' un bianco freddo e completamente opaco. Ottima come base, la uso soprattutto per i dettagli fini (rifinire la parte chiara dei cut crease, dare un punto luce sotto l'arcata sopraccigliare). Ha una texture abbastanza sottile ed è perfetta anche nella rima interna. Nonostante abbia un occhio che rifiuta qualsivoglia matita, questa rimane abbastanza a lungo (un'oretta circa) e lascia dopo un po' un alone di colore più tenue ma comunque visibile. Si fissa subito, ma se siete rapide possiede comunque una discreta sfumabilità.

La Long Lasting Eyeliner Mineral Green 09 è un color petrolio opaco ed intensissimo, che però in foto appare più ottanio/turchese scuro. Ha una texture più corposa rispetto alla sorellina bianca della stessa linea. Rilascia più colore, ma è anche più difficile da sfumare. E' veramente ottima come base, ma ho notato che mi fa lacrimare quando la utilizzo nella rima interna. La cosa non mi preoccupa, sono i miei occhi ad essere ipersensibili e non è il primo prodotto che me li fa lacrimare. Probabilmente il restante 99,9% della popolazione mondiale non ha problemi di questo tipo e la usa con tranquillità.
(Parlando di ipersensibilità: rimembro ancora il mio amato correttore Laura Mercier, che ho dovuto vendere dopo aver speso quasi 50 verdoni , a causa di strane reazioni allergiche).Peccato, perché nonostante le lacrime dura ugualmente un'infinità di tempo. Credo, però, che non la userò più come kajal.

Automatic eyeliner 106 Lime : non la uso moltissimo, ma quando lo faccio , lo faccio con soddisfazione. Ha una texture più cerosa e leggermente più secca rispetto alle prime due matite, per cui rilascia meno pigmento e va ripassata spesso. Non è facilissima da sfumare, per cui la consiglio per i piccoli tocchi di colore in aree limitate e per le righe di eyeliner. Nella rima interna non scrive moltissimo, per cui spesso la fisso con un ombretto di tono simile della Electric palette di Urban Decay.

Ormai uso XXL Pencil Champagne 01 principalmente come matita nella rima interna. E' super resistente ed ha un colore che mi piace moltissimo e che trovo davvero adeguato. Ogni tanto lo uso anche come base per gli ombretti colorati, ma trovo che non dia il meglio di sé in questo modo poiché la texture eccessivamente secca gli impedisce di stendersi in maniera omogenea sulla mia pelle altrettanto secca. 



E' ora il turno dell'eyeliner Waterproof Eyeliner 10 Nero Opaco (5,90 €) . Io ho acquistato quello in gel nero, waterproof. Lo sto usando da circa una settimana, ma devo dire che è abbastanza soddisfacente. Il nero non è dei più neri (insomma, ho visto di meglio), ma in compenso è ultra resistente. Essendo un eyeliner abbastanza corposo e denso, è possibile avere più controllo delle linee fatte, ma allo stesso tempo è necessario, per una maggiore definizione, di rifinire gli spigoletti con un eyeliner liquido con pennellino flessibile, come il mio amato Liquid Ink Waterproof della Essence, che medito di ricomprare ancora ed ancora. 





Il tappino dell'eyeliner è dotato di un pennellino piatto estraibile che , purtroppo, non è molto utile nella stesura dell'eyeliner xD Poco male, lo userò per i dettagli fini usando l'ombretto.



Se vi muovete rapidamente, questo eyeliner si sfuma abbastanza facilmente. Qui ho picchiettato un po' a casaccio con le dita e con il pennello, giusto per farvi vedere.

Ecco gli ombretti! Credo che gli ombretti siano il pezzo forte della Wjcon. Esistono davvero tante tipologie, e purtroppo non ho ancora avuto il piacere di provarle tutte! Per il momento ne possiedo solo tre. I primi due che vedete in foto , Tiger Luxe 400 (6,90 €) e Baked Eyeshadow Velvet Mat 03 (5,90 €), rispettivamente il blu e il rosa , li posseggo da parecchi mesi e li ho collaudati per benino. L'ultimo , il Baked Eyeshadow Wet&Dry 117 (5,90 €) è un acquisto più recente.




L'ombretto Tiger Luxe 400 è il classico ombretto cotto. E' caratterizzato, infatti, da quella particolare texture sottile che da il meglio di sé se bagnata. E' un bellissimo punto di blu, molto intenso e ricco di venature nere che contribuiscono a scurirlo. Sebbene appaia più chiaro dalla foto, dal vivo appare come blu notte. L'astuccio è dotato di un minuscolo specchietto che fa sempre comodo, ma che onestamente non uso molto date le dimensioni.


La vera novità è rappresentata dall'ombretto Baked Eyeshadow Velvet Mat 03 : non avevo mai visto un ombretto che riunisse sia la qualità di esser cotto che quella di essere opaco. Potrete ben capire quanto questo esemplare raro mi abbia riempito di meraviglia e affascinato, sancendo la scelta di acquistarlo quasi all'istante. E' un bel rosa shocking che potrebbe vagamente costituire un'alternativa per "Savage" della Electric, ma più bubblegum,chiaro e meno fucsia.


L'ultimo è il Baked Eyeshadow Wet&Dry 117 . Sentivo l'esigenza di un oro pallido/ champagne che non fosse contenuto in una palette (l'unico a mia disposizione giace nella Vintage Romance della Sleek) ed eccomi accontentata. Era da mesi che lo puntavo ma, per un motivo o per un altro, ho sempre dato la precedenza ad altri acquisti. Devo dire che , sebbene sia meno scrivente di quanto mi aspettassi, è comunque un ombretto utilissimo. Spesso e volentieri lo uso come illuminante, motivo principale per cui l'ho acquistato.



Questi sono gli ombretti da asciutti, con due passate. Hanno una media scrivenza, sebbene siano discretamente polverosi. Il blu è quello la cui resa mi piace di più e che produce meno fallout. Il rosa è abbastanza carico, ma eliminando la polvere in eccesso tende a sbiadirsi un po'. Consiglio, dunque, di usarlo sempre con un primer non troppo asciutto. Il dorato è leggermente meno scrivente, ma costituisce ugualmente un prodotto dai molteplici utilizzi. E' meno polveroso dell'ombretto rosa. Della stessa linea ho notato ombretti molto più carichi, il che mi fa ben sperare. Credo che ne acquisterò qualche altro in futuro.




La vera sorpresa, però, accade quando li si picchietta su una base bianca e cremosa. Incredibile, vero? Non amo usarli bagnati, per cui non posso fornirvi le mie considerazioni su questo tipo di utilizzo, ma vi assicuro che sulla base cremosa fanno la loro bella figura. ( Qui ho usato il jumbo pencil "milk" della NYX.)

Durano tutto il giorno , arrivando incolumi alla sera, senza sbavature. Ho notato che il rosa tende ugualmente ad attenuarsi un po' , per cui meglio evitare di inserirlo in sfumature vitali e, soprattutto, in zone nelle quali non ci sia una base adeguatamente cremosa e , dunque, "collosa". Lo picchetto in piccole zone per concentrarlo in un punto, ed in questo modo da il meglio di sé. 


Supreme Maxi Volume Mascara (5,90 €). L'ho acquistato da poco, ma lo sto usando ogni giorno. Fa quello che promette: volumizza le ciglia e le colora di un bel nero intenso. Non sbava, non si sbriciola, non fa lacrimare il mio povero occhio. L'unica pecca che gli ho trovato è che la sua formulazione rende le ciglia un po' rigide ed è difficile da struccare.
Più in la vi farò sapere la durata di questo mascara prima che si secchi del tutto.






Double gloss Tinta labbra 701 (6,90 ). Sapete già quanto io ami questa tinta. Trovate la recensione e gli swatches comparativi qui. Finalmente ho la macchina fotografica per fare delle foto migliori *_* (Anche se non ancora eccellenti).



Inutile dire che la parte in gloss giace quasi inutilizzata se non per qualche esperimento con i pigmenti XD 


Liquid concealer 101 beige (5,50 €). Questa è la seconda colorazione disponibile. È leggermente più scuro della mia pelle, ed anche più aranciato, il che lo rende perfetto per coprire naturalmente le occhiaie senza apparire troppo chiaro e innaturale. Ha una texture sottile ( più naturale del mio abituale Stay all day concealer della essence) ma ha un'ottima coprenza, media, che mi ha stupito. È morbido e , se usato con moderazione e picchiettato bene, non va nelle pieghe. Immagino che in commercio ne esistano anche di migliori, ma non me ne intendo moltissimo di correttori e per il momento questo è il migliore che abbia provato.







Ultimo acquisto, di cui mi stavo per dimenticare: Soft Mousse Eyeshadow 07 (6,90 €). L'ho acquistato principalmente come sostituto di un ombretto in crema Astra che adoravo e di cui sento ancora oggi la mancanza (il cattivone si è seccato irrimediabilmente e a nulla son valsi i tentativi di resurrezione).
E' un viola perlato di media intensità, freddo e molto luminoso. Ha dei leggeri riflessi rosa (nulla a che vedere con i meravigliosi riflessi di quello Astra, però).




In foto appare disomogeneo perché ho fatto uno swatch veloce e poco accurato! Mea culpa!



La mousse è molto soffice, poco densa. Si stende e sfuma benissimo (mai vista roba del genere!) proprio in virtù di questa consistenza. Allo stesso tempo, però, data l'estrema sfumabilità, non risulta immediatamente omogeneo. Bisogna stratificare e lavorarci un po' su per ottenere sia un colore pieno che una stesura omogenea. Fortunatamente si asciuga non troppo velocemente, quindi si ha molto tempo a disposizione per perfezionare l'applicazione. Una volta asciutto, è inamovibile. Trovo che sia molto versatile e soprattutto che abbia l'immenso pregio di non cadere in briciole o spaccarsi, cosa che accade con molti ombretti della stessa tipologia ma di marche differenti. Lo possiedo da mesi ed ancora conserva la stessa consistenza morbida del momento in cui l'ho acquistato. 




Se i prezzi dei prodotti vi sembrano ugualmente altini, non angustiatevi: spesso e volentieri, al pari di kiko, Wjcon mette molti prodotti in offerta! 


Credo che per questo post possa bastare. Medito di fare un continuo postandovi eventuali comparazioni tra prodotti simili, giusto per avere un'idea precisa e per essere accurati. Che ne dite? Vi piacerebbe? Fatemelo sapere! 

Tanti baci,


Valeria.


14 commenti:

  1. gli ombretti li trovo favolosi *.* ti aspetto nel mio blog quando vuoi :)

    RispondiElimina
  2. OMIODDIO cosa non diventano gli ombretti su Milk! Devo avere quel blu! L'ombretto in mousse è fenomenale; io ho il colore 11 e - a parte per la sua estrema modulabilità che un po' mi scoccia perché è già di per sé un colore chiaro e ci impiego tanto a farlo venire pieno - mi piace tanto tanto! Mi hai fatto conoscere nuovi prodotti, waa :3

    RispondiElimina
  3. Sai che invece da me Kiko (che ha praticamente invaso l'Italia) non c'è ma Wjcon si? Sono molto simili ma devo dire che le matite lunga durata di Wjcon sono spaziali, non pensavo esistessero matite che durano nella rima interna *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? :O che strano! Si, credo anche io che Wjcon batta in tutto e per tutto Kiko nelle matite!

      Elimina
  4. Questi prodotti sono fantastici! Grazie per la recensione, dovrò comprare anche io qualcosa!

    RispondiElimina
  5. non ho molti prodotti di questo brand, mi sono trovata molto male con un un rossetto matt (non ricordo il nome preciso) e piuttosto bene con il correttore in stick verde. la tinta mi sembra un prodotto valido, da tenere in considerazione :D

    RispondiElimina
  6. Sfortunatamente nella mia città non c'è Wjcon quindi lo compro quando vado a Bologna da amici...non ho tantissimi prodotti ma ammetto che nessuno mi ha delusa...le matite long lasting sono fantastiche, il blush in crema mi piace tantissimo e anche l'ombretto in crema (io ho il blu ed è stupendo), e mi piacciono tanto i loro pennelli....ma devo assolutamente provare altri prodotti...vorrei provare gli ombretti in polvere e anche i rossetti visto che io ne ho alcuni delle edizioni limitate e mi sono piaciuti....e quella tinta è la prima nella lista, è bellissimaaaa :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me potresti provare anche ad ordinare dal sito, mi sembra che raggiunti i 20 euro di spesa abbia le ss gratuite!

      Elimina
  7. Io AMO le matite longlasting wjcon *_*

    RispondiElimina